Big match ed emergenze: i consigli al fantacalcio per il 14° turno di Serie A

C’è sentore di 14° turno di Serie A nell’aria, con i dovuti consigli inusuali al fantacalcio che non possono mancare. Occhio al nome in difesa.

Monza-Juventus aprirà il 14° turno di Serie A 23/24 e, di conseguenza, darà il via ai classici consigli in ottica fantacalcio nelle ore antecedenti al calcio d’inizio. In quel di Rompipallone.it torna dunque la rubrica dei consigli inusuali, con i classici 4 nomiesotici” per cui vale la pena rischiare. Un profilo in particolare potrebbe dunque rivelarsi la sorpresa di giornata.

Serie A, i consigli esotici al fantacalcio per il 14° turno

La giornata numero 14 del campionato italiano regalerà senz’altro match ricchi di spettacolo e di bonus in ottica fantacalcio. Occhi ben puntati quindi su Sassuolo-Roma nonché Torino-Atalanta, con il vero big match del calendario previsto invece al Maradona tra Napoli ed Inter. Gli inusuali consigli di giornata vedranno dunque il solito nome sottovalutato per ogni reparto, con il profilo scelto questa volta in difesa che potrebbe far storcere il naso a molti ma al contempo regalare una gioia imprevista a tutti i fantallenatori d’Italia.

MONTIPÒ – Pronti via ed è subito discorso ben articolato. Il Verona, infatti, non sa più vincere, e nelle ultime 5 gare possiede la media 2 gol subiti a partita. Eppure, questo turno si prospetta alquanto insidioso dal punto di vista dei portieri. Sommer sarà infatti impegnato a Napoli, Meret e Maignan non stanno attraversando il proprio miglior periodo di forma e il match fra Sassuolo e Roma potrebbe costare qualche rete subita a Rui Patricio. Si prospetta esserci dunque l’occasione per puntare sull’estremo difensore di riserva, con Montipò in grado di scalare le gerarchie. Nonostante le reti subite infatti, raramente l’ex Benevento ha commesso gravi errori, con la contrapposizione ad un attacco sterile come quello dell’Udinese che potrebbe portare al 4° clean-sheet stagionale: da schierare;

MONTERISI – Nell’introduzione si è tanto parlato di difesa, ed ecco a voi il nome da noi selezionato. Suggerire di schierare il difensore centrale del Frosinone contro il Milan, in altre epoche, sarebbe stato sintomo di pazzia, eppure gli attuali scenari parlano d’altro. I gialloblu sono in forma, i rossoneri in emergenza, con l’attacco di Pioli nuovamente affidato a Luka Jovic. Potrebbe dunque essere questa l’occasione per Monterisi di mettersi in risalto, soprattutto in seguito alla rete siglata nella scorsa giornata. A proposito, occhi puntati sui calci piazzati. La presenza del singolo Tomori come difensore centrale potrebbe infatti penalizzare notevolmente i rossoneri in tale aspetto, con il centrale ciociaro pronto a regalarsi una delle principali emozioni della propria carriera: da schierare;

Serie A: i consigli al fantacalcio per il 14° turno
Monterisi, dopo il gol arriva l’occasione contro il Milan: da schierare (LaPresse) – Rompipallone.it

MESSIAS  – Altro nome particolarmente discusso nelle ultime settimane. Acquistato dal Genoa come possibile craque, l’ex Milan ha infatti notevolmente patito le proprie difficoltà fisiche, scendendo fin qui in campo con il contagocce. Con l’Empoli però, Messias dovrebbe essere a disposizione e giocare da titolare, pronto a bissare la rete messa a segno contro la Roma qualche mese fa. La squadra toscana potrebbe infatti approcciare l’incontro del Marassi in assetto offensivo, spinta dalla sconfitta nonostante le 3 reti segnate patita contro il Sassuolo. Tutto ciò porterebbe quindi gli azzurri a lasciare ampi spazi in centrocampo, dove Messias è pronto a giganteggiare tornando, per 90′, quello assaporato in maglia Crotone: da schierare;

LAURIENTÈ – Ultimo nome ma non per importanza. Etichettato come flop da molti, a causa della scarsa mole di bonus portata fin qui, Laurientè è tornato ad apparire in tabellino, grazie ad un assist siglato contro l’Empoli. Ciò potrebbe quindi significare rinascita per il francese, impegnato domenica contro la Roma. In passato, i giallorossi hanno già dimostrato di patire le fatiche europee con prestazioni non all’altezza sui campi di Serie A. L’ambiente, inoltre, è ora scombussolato anche dalle dichiarazioni al veleno di Mourinho post pareggio col Servette. Scenario perfetto per uno che ama agire sulle insidie come Armand Laurientè: da schierare.

Impostazioni privacy