Guardiola-Tebas, duro scontro sui social: “Pep, avresti vinto tanto senza doping economico?”

È botta e risposta a distanza tra l’allenatore del Manchester City e il presidente della Liga spagnola.

Tutto è nato da un’intervista rilasciata da Guardiola a Tv3 Catalunya dove accusava duramente il numero uno della Liga spagnola.

ti puo’ interessare anche: “Mbappé vicino al Liverpool

Guardiola, l’intervista alla TV locale

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del City nei confronti di Tebas sono molto dure:

Tebas sa tutto, più di chiunque altro, In Premier c’è una gestione migliore, si vede anche in Asia.

Che impari da lì come fanno e probabilmente Barça, Madrid, Atlético, Valencia avranno tutti più risorse per poter fare gli investimenti che devono fare”.

Tebas, la risposta su twitter

Non si è fatta attendere la replica del presidente della Liga spagnola, che su twitter ha affermato:

“Pep, dalla Premier imparo ogni giorno, sarebbe bello se ti insegnassero qualcosa sulla macroeconomia del calcio, sugli effetti dei club sull’inflazione dei salari, sulla demografia, sulla penetrazione della pay tv, sulla Cina… e dell’assoluzione al TAS avremo novità”

Il chiaro riferimento riguarda l’annullamento della squalifica nei confronti del Manchester City, inizialmente escluso per due anni dalle coppe europee per la violazione del Fair Play finanziario.

Guardiola, la replica

L’allenatore del Manchester City non ci sta a quanto scritto da Tebas e risponde al tweet:

“Javier, guarda il campionato spagnolo degli ultimi due decenni: tanti campioni di Barça e Madrid. Così tanti.

Finalisti di Champions con Valencia e Atlético. Tante le Europa League con il Siviglia come grande dominatore e l’ultimo del Villarreal.

L’Europeo con Luis Aragonés, il Mondiale e un altro Europeo con Vicente del Bosque. Messi e Cristiano Ronaldo che da noi fanno cose mai viste e che non vedremo più.

Ammirazione e stima da tutto il mondo, ma il problema sono i club di proprietà degli stadi? Io non capisco di macroeconomia, di demografia, di penetrazione della pay TV, o di Cina.

Per questo ci sei tu, a dirci perché siamo ancora così lontani dalla Premier League dopo due decenni così incredibili del calcio spagnolo. Perché non ce lo dici e risolvi la situazione?”.

Guardiola-Tebas, il duello prosegue

Non poteva certamente finire con due tweet lo scontro tra i due.

Il Presidente della Liga ha risposto al tweet di Guardiola mostrando i numeri finanziari della Liga e della Premier:

“Stimato Pep, dato che non segui da vicino l’argomento, te lo spiego.

Come puoi vedere, negli ultimi anni abbiamo accorciato le distanze con la Premier. La Liga vende in maniera centralizzata i suoi diritti televisivi da soli sette anni, la Premier lo fa da trenta. Inoltre, il Regno Unito ha venti milioni di abitanti in più della Spagna.

Cresciamo ogni anno, i nostri club sono in attivo da sette anni. Bisogna preoccuparsi di più per il City Group, che ha accumulato un miliardo di perdite nelle ultime stagioni.

Non sono investitori, sono distruttori di denaro che creano inflazione. Avresti vinto così tanti titoli senza doping economico?”.

Con questi tweet botta e risposta pare conclusa la discussione tra i due.

Sarà davvero finita qui?

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI