Virtus Bologna Vince Hunter positivo all’anti doping!

Pessime notizie in casa Virtus Bologna, il cestista americano Vince Hunter è risultato positivo ad un test antidoping.

Virtus Bologna campione d’Italia anti doping per Hunter

Dopo 20 anni le V-Nere vincono lo scudetto è il 16 della loro storia. L’Olimpia Milano viene schiantata per 4-0, in gara quattro il punteggio recita 73-62. Il patron Zanetti gasa i tifosi lanciando l’assalto all’Eurolega. Sembra l’inizio di una bella storia, ma come spesso capita la bella storia si trasforma in un incubo. Il cestista statunitense classe 1994 Vincent Shamar “Vince” Hunter viene convocato per un test antidoping. Da poche ore è emersa la notizia che Hunter è risultato positivo al test.

Hunter sospeso in via cautelare

La prima sezione del TNA (Tribunale Nazionale Antidpoing) ha accolto l’istanza della Procura Nazionale Antidpoing. La quale ha riscontrato la positività del giocatore della Virtus Bologna, Hunter, alla sostanza Carboxy THC dopo un test disposto da NADO Italia. Di conseguenza, il TNA ha provveduto a sospendere Hunter in via cautelare. Al momento non è ancora stata ufficializzata nessuna squalifica, anche se in casi del genere solitamente sono previste squalifiche di breve durata.

Cos’è la Carboxy THC?

La sostanza rilevata nel corpo di Hunter, la Carboxy THC è il principale metabolico secondario del Delta 9 tetraidrocannabinolo. Il tutto si viene a formare nel corpo dopo il consumo di cannabis. Quindi probabilmente il giocatore non ha assunto sostanze stupefacenti per incrementare le sua prestazioni sportive, ma questo sarà soltanto il tempo a dircelo!

Potrebbe interessarti anche: Nico Mannion, il nuovo fenomeno del basket italiano che ha trascinato la Nazionale alle Olimpiadi

Hunter e il rinnovo con la Virtus Bologna

Due giorni prima di apprendere la positività del cestista all’antidoping la Virtus Bologna aveva annunciato con orgoglio il rinnovo del contratto di Vince Hunter. L’americano ha firmato un contratto biennale che lo legherà alla società fino al 30 giugno 2023. Queste le parole di Paolo Ronci Direttore Generale delle V Nere: ” Quello di Hunter è un ulteriore rinnovo che conferma la continuità con l’idea tattica iniziata due estati fa. Continuità che fortifica il senso di apparenza al club ed il legame con la città e i tifosi. Vince compirà 27 anni ad agosto, lavora con molta professionalità per la squadra e per lo sviluppo delle sue qualità individuali. Con soddisfazione, a nome Virtus Segafredo, annunciamo il rinnovo al 30 giugno 2023.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI