UFFICIALE – Ennesimo acquisto per il Milan: scelto anche il numero di maglia!

Scatenato il Milan in sede di calciomercato. È arrivata infatti poche ore l’ufficialità per il quinto acquisto rossonero. Si tratta di un ritorno. L’identikit del calciatore in questione corrisponde al madridista Brahim Diaz. Il trequartista spagnolo, ventidue anni il prossimo 3 agosto, ha deciso così di tornare a Milano, dove tanto bene aveva fatto la stagione scorsa, autore di ben 7 gol e 3 assist su 39 presenze stagionali.

Ufficiale: Brahim Diaz torna al Milan

Un ritorno importante per il team allenato da Stefano Pioli, che lo ha espressamente richiesto agli uomini mercato del Milan Maldini e Massara. Sicuramente quest’anno, a differenza dello scorso, avrà molto più spazio, vista specialmente la partenza del gioiello della trequarti rossonera Calhanoglu, trasferitosi sull’altra sponda del Naviglio. Inizialmente la strategia imbastita per il suo ritorno sarebbe dovuta essere un prestito secco di una sola stagione, in modo da farlo tornare immediatamente a Madrid la prossima stagione. E magari chissà, trasformarlo in un perno del futuro centrocampo del Real.

Ma Maldini & co hanno puntato sulla volontà del calciatore di vestire nuovamente la maglia del Milan per più stagioni e, magari, diventare un simbolo per la ribalta di questo Milan pieno zeppo di giovani talenti. E così, son riusciti a strappare ai Blancos un ottimo prestito biennale con diritto di riscatto e controriscatto in favore delle Merengues.

Calciomercato Milan, il numero di Brahim Diaz

Vuole essere fondamentale Brahim. Non vuole più avere un ruolo da semplice comparsa o da comprimario. Ha scelto così la numero 10, come riportato da Tuttosport, che fino a poco fa era di Calha. Una decisione notevole e ricca di significati per lo spagnolo, che manda così un messaggio importante all’allenatore: lui questa stagione vuole essere protagonista nel Milan. Si, forse verrà acquistato un ulteriore centrocampista offensivo (si parla infatti di diversi nomi, fra i tanti un altro blancos, Isco, ai margini del progetto Ancelotti-bis, ma anche di Vlasic e di Zaccagni del Verona), ma la posizione dell’ex Manchester City è chiara: la battaglia è aperta. Chissà chi la spunterà.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI