Olimpiadi Tokyo 2020 potrebbero essere cancellate, il motivo

Sono momenti difficili quelli che si stanno vivendo a Tokyo, sono state, infatti, riscontrate diverse positività di atleti e personale impegnato nell’organizzazione delle Olimpiadi.

ti può interessare anche: “Paola Egonu portabandiera italiana

Olimpiadi, le ultime

Il Presidente del comitato olimpico, Toshiro Muto, non esclude la cancellazione della manifestazione:

“Abbiamo avuto una riunione l’altro giorno in cui è stato detto che continueremo a monitorare la situazione, non possiamo prevedere cosa accadrà con i casi di coronavirus, ma se l’infezione si dovesse diffondere ulteriormente dovremmo nuovamente consultarci.

ll Cio non abbandona mai gli atleti e la cancellazione di Tokyo 2020 non è stata mai un’opzione, l’anno scorso il Cio ha dovuto scegliere tra cancellazione o rinvio. La cancellazione sarebbe stata facile ma in effetti la cancellazione non è mai stata un’opzione per noi. Il Cio non abbandona mai gli atleti”

Domani inizieranno le prime partite di softball che aprono la manifestazione, anche prima della Cerimonia inaugurale, prevista per Venerdì 23.

In totale sono stati accertati 71 casi di positività dai primi di Luglio, tra tutte le persone impegnate per lo svolgimento dei giochi.

L’ultimo del momento è stato un tecnico del beach volley della Repubblica Ceca.

Il primo ministro giapponese Yoshihide Suga, ampiamente discusso sulla politica adoperata per il contrasto al Covid-19, ha affermato:

“Dopo un lungo tunnel, ora davanti ai nostri occhi c’è un’uscita, Il significato dei Giochi di Tokyo non sarà ostacolato o ridotto dalle difficili circostanze, la salute e la sicurezza del popolo giapponese e degli ospiti olimpici dall’estero saranno protette.”

Olimpiadi, i controlli

Il comitato olimpico ha stabilito dei rigidi controlli a tutti coloro che fanno parte del team organizzativo, atleti, giornalisti e addetti vari.

La permanenza nel paese e di conseguenza nel villaggio olimpico deve essere minima.

Gli atleti potranno entrare nel villaggio cinque giorni prima della competizione e dovranno lasciarlo entro due giorni dall’eliminazione o dalla fine della competizione a cui partecipano.

Sono previsti dei test per individuare la presenza del Covid ogni quattro giorni e prima della gara stessa. Gli atleti e tutti coloro che vivono nel villaggio olimpico potrebbero essere tracciati, con un’app per tutto il periodo di permanenza nel villaggio.

Le speranze di medaglia italiane

L’Italia è chiamata a migliorare il risultato ottenuto cinque anni fa a Rio de Janeiro.

La spedizione azzurra nella precedente edizione si fermò a 28 podi, ma si può certamente ambire a un risultato migliore.

I pronostici parlano di circa 34 medaglie dell’Italia.

Per quanto riguarda gli ori, invece, gli azzurri contano di superare gli otto successi di Rio. Obiettivo possibile, ma non certo scontato. Si presuppone che il team azzurro possa conquistare circa 8 medaglie d’oro.

Le nostre speranze si hanno nel nuoto, volley, atletica, canottaggio, tiro con l’arco, ciclismo dove i nostri atleti hanno sempre fatto bene. Ma le sorprese non mancheranno e molto probabilmente anche tanti altri sport potranno regalarci gioie.

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI