Formula 1, incidente Hamilton-Verstappen: non è ancora finita

La FIA ha accettato il ricorso presentato dal team Redbull che riteneva inadeguata la penalità di 10 secondi per Lewis Hamilton nel GP Gran Bretagna. L’americano ha poi vinto lo stesso il Gran Premio di Formula 1. Tutto nasce dall’incidente provocato dal pilota Mercedes nei confronti di Max Verstappen, costringendolo al ritiro e ad una serie di controlli in ospedale.

La dinamica del contatto tra i due verrà riesaminata il 29 Luglio, in teleconferenza, prima del GP Ungheria. La FIA ascolterà le ragioni della Red Bull che presenterà due testimoni del fatto in video call.

Secondo il team di Chris Horner, il sorpasso effettuato da Hamilton è stato senza scrupoli e irresponsabile, e i dieci secondi di penalità non sono sufficienti.

Questi i motivi del ricorso, accettato poi dalla FIA, in appello. La corsa per il mondiale di Formula 1 è ancora aperta.

LEGGI ANCHE: Hamilton pole nella sprint qualifying

Siamo su Google News: tutte le news sul Calcio Italiano CLICCA QUI