Sei qui: Home » Calcio Internazionale » Italia, Europeo femminile 2022: montepremi e cifre del torneo

Italia, Europeo femminile 2022: montepremi e cifre del torneo

La tredicesima edizione dei Campionati europei di calcio femminile è ormai iniziata. L’Inghilterra è la nazione che fa da cornice ad uno degli appuntamenti più importanti del calcio femminile europeo. La nazionale italiana, sotto la guida di Milena Bertolini, esordirà questa sera contro la Francia alle ore 21. L’Italia arriva inoltre da un altro grandissimo successo, quello del professionismo, una svolta senza precedenti per il calcio italiano femminile.

Negli ultimi giorni, la Uefa, con una nota ufficiale, ha annunciato grandi cambiamenti sotto il punto di vista di cifre e montepremi per questa grande kermesse:

“UEFA Women’s EURO 2022 stabilirà nuovi standard per le competizioni per nazionali femminili introducendo il primo programma di benefici per club della competizione e raddoppiando il montepremi offerto al torneo di questa estate in Inghilterra”

Nazionale Femminile Italia

Sono state poi divulgate tutte le informazioni riguardanti guadagni e montepremi. Eccole qui di seguito:

  • Tutte le 16 squadre riceveranno un pagamento minimo garantito di € 600.000, il doppio dell’importo equivalente per Women’s EURO 2017.
    • Per la prima volta in assoluto in una competizione UEFA per nazionali femminili, durante la fase a gironi saranno introdotti bonus basati sul rendimento: 100.000 euro per la vittoria e 50.000 euro per il pareggio.
    • Le squadre che raggiungeranno i quarti di finale riceveranno ulteriori € 205.000. Ai semifinalisti saranno assegnati ulteriori € 320.000.
    • Le campionesse di Women’s EURO 2022 riceveranno 660.000 € contro 420.000 € per la seconda. Il montepremi è cumulativo; se i campioni vinceranno anche tutte le partite del girone, riceveranno un totale di € 2.085.000.
LEGGI ANCHE:  All-star game in Serie A: notizia incredibile sul campionato italiano!

Per quanto riguarda la distribuzione de premi invece si seguiranno due criteri:

  • Distribuzione equa (60%)
  • Rendimento del torneo (40%)

Giulio De Pino