Sei qui: Home » News sul Calcio » Il Napoli ha scelto il sostituto di Koulibaly: Giuntoli lo annuncia in conferenza stampa

Il Napoli ha scelto il sostituto di Koulibaly: Giuntoli lo annuncia in conferenza stampa

Si è tenuta poco fa la conferenza stampa di Giuntoli a Dimaro, in cui il dirigente sportivo è intervenuto per parlare della situazione generale del Napoli dopo la cessione di Koulibaly.

Kim Min-jae, Napoli

Giuntoli ha parlato di Kim, ma si sta valutando anche altri profili. Riguardo Dybala ci sono stati dei contatti con l’entourage, ma le parti si sono resi conto che non c’era la possibilità di chiudere un’eventuale trattiva per motivi economici e tattici. Riguardo Koulibaly ha affermato che al difensore era stata fatta un’offerta di 6 milioni all’anno, ma ormai il calciatore era deciso a lasciare la squadra.

Ha parlato di come Spalletti stia costruendo una squadra quadrandola in un 4-3-3: l’opzione Deulofeu è un’ipotesi; sono sotto osservazione Gaetano e Zerbin; si sta ragionando con gli agenti di Fabian Ruiz per il rinnovo. Il messaggio chiave del mercato è questo: si agirà solo se uscirà qualcuno. Si è tornato a parlare di Mertens e Giuntoli ha affermato che ha avuto contatti con il presidente. Sull’interesse del Bayern Monaco per Oshimen ha smentito le voci. Riguardo Hirving Lozano c’è la volontà di trattenerlo e di credere nel giocatore, nonostante l’annata altalenante. Non si è sbilanciato su un’eventuale interesse per Simeone. Invece riguardo Petagna e Ounas ha confermato che sono pronti ad ascoltare ogni offerta. Si è sottolineato il forte attaccamento di Politano al club e di come sia stato apprezzato dopo la conferenza stampa con Spalletti affianco, nonostante si parlasse di una sua eventuale uscita a inizio mercato.

LEGGI ANCHE:  Inter, parla Skriniar: che elogio per Conte!

Riguardo il malcontento dei tifosi Giuntoli ha esortato i tifosi ad avere fiducia nel progetto di rinnovamento della squadra e ha parlato di come la società voglia puntare su giovani talenti e anche mantenere equilibrio nelle finanze.

Rocco Scatà