Sei qui: Home » News sul Calcio » Raspadori e non solo, il Sassuolo detta i tempi per le cessioni

Raspadori e non solo, il Sassuolo detta i tempi per le cessioni

Arrivano novità dopo l’incontro Sassuolo-Napoli per Raspadori. Il dirigente neroverde Carnevali avrebbe già dettato le condizioni a De Laurentiis e Giuntoli per la trattativa.

Ricapitoliamo: oggi le due squadre si sono incontrate e non c’è stata l’attesa fumata bianca. Il Napoli è fermo a 30 milioni più bonus, mentre il Sassuolo ne vuole 40. In serata Sky Sport ha aggiunto che lo stesso Carnevali avrebbe girato la clessidra a suo favore: entro lunedì la trattativa si deve chiudere!

Raspadori Sassuolo Napoli

Cosa significa? A quanto pare con l’inizio del campionato alle porte il club emiliano non vuole farsi trovare impreparato magari senza pezzi importanti. Ecco quindi che le condizioni che il club ha dettato ai suoi calciatori pregiati: se entro lunedì se non arriva l’offerta giusta, il mercato in uscita del club può considerarsi chiuso. Significa dunque che lo stesso Raspadori, ma anche giocatori Berardi, Frattesi, Traorè o Maxime Lopez dopo lunedì potrebbero essere considerati incedibili.

LEGGI ANCHE:  Serie A, l'arbitro Doveri: "I giocatori ci aiutino a farlo!"

Quindi la sabbia scende e il tempo rimasto è quasi al termine. Il Napoli dovrebbe concludere l’operazione entro questo lunedì altrimenti dovrà virare su altri nomi.

Carnevali Sassuolo Calciomercato

Aggiornamento per la porta: Meret interessa al Torino, ma occhio al Leicester che potrebbe attirare il ragazzo e garantirgli la titolarità; in risalita il nome di Keylor Navas (ma il problema rimane l’ingaggio) oltre a quello di Kepa del Chelsea.

Rocco Scatà