Sei qui: Home » Nazionale Italiana di Calcio » Ungheria, il ct Rossi svela un curioso siparietto con Donnarumma: “L’ho chiamato per dirglielo”

Ungheria, il ct Rossi svela un curioso siparietto con Donnarumma: “L’ho chiamato per dirglielo”

Ungheria-Italia è stato il match che ha deciso il girone A della Nations League. Se da una parte l’Ungheria può essere contenta della prestazione, nonostante la sconfitta, e del percorso fatto nella competizione, dall’altra l’Italia sembra ricompattarsi e ritrova un Gigio Donnarumma in strabiliante forma, come già visto durante la partita con l’Inghilterra.

Donnarumma Nations Italia

A notarlo non solo i giornalisti Rai, ma anche l’avversario, il ct Marco Rossi, hanno esaltato la grande partita del portiere. Infatti nella conferenza stampa post partita l’allenatore dell’Ungheria ha sottolineato con parole al miele la prestazione del portiere del PSG. Parlando della prestazione dei suoi ragazzi ha dichiarato: “Volevamo riuscire nel miracolo, ma quando giochi con queste squadre c’è bisogno di una partita senza errori e sperare che gli altri ne commettano. E non c’è stato nemmeno un pizzico di fortuna: Donnarumma è il miglior portiere al mondo, non a caso gioca nel PSG”.

Poi il siparietto a fine gara con Gigio: “Nel finale ho richiamato la sua attenzione e ho detto qualcosa che non posso ripetere qui…ma era riferito alle 2-3 parate miracolose. In maniera colorita che aveva rotto le scatole“.

Insomma il lavoro duro dopo le critiche e la fiducia di Galtier a Parigi e quella di Mancini a Coverciano stanno riportando Donnarumma ad alti livelli, visti come all’Europeo con parate decisive. Ha stupito tutti, soprattutto il Meazza che l’ha fischiato, e adesso a lui il compito di diventare leader di una Nazionale chiamata all’ennesima rinascita.

Rocco Scatà